• Via Aurelia Nord, 100 – Grosseto
  • Office Hour: 08:00am - 6:00pm
  • Inglese
  • Francese
  • Italiano
  • Spagnolo

14. Sviluppo endogeno dei Llanos Venezuelani

Referenze

  • Nome Progetto: Sviluppo endogeno dei Llanos Venezuelani
  • Committente : Repubblica del Venezuela
  • Luogo : Venezuela
  • Periodo : 2006-2008

Progetto

Il Piano di Sviluppo si inquadra nell’ambito del Piano Nazionale dei Trasporti con l’obiettivo di promuovere la produzione agricola e dell’allevamento per mezzo di nuovi sistema produttivi orientati alle produzioni di alta qualità per limitare le importazioni. La politica del Presidente Hugo Chávez pretende promuovere lo sviluppo delle produzioni agricole definendola come uno degli assi strategici prioritari per garantire lo sviluppo economico e sociale delle aree rurali del paese. Il programma intende contribuire a riattivare la base produttiva mediante la dinamizzazione e il rafforzamento del circuito agro-produttivi, in base a principi di miglioramento della qualità, competitività imprenditoriale, cosi come delle altre componenti presenti negli spazi rurali, artigianali e industriali propiziando uno sviluppo integrato sostenibile. Allo stesso modo il Programma intenta promuovere la competitività e la gestione sostenibile delle risorse per garantire da una parte la sicurezza alimentare delle popolazioni rurali e dall’altra la creazione di migliori condizioni di vita per mezzo di una effettiva generazione di ricchezza attraverso il sostegno alle catene integrate, dal campo ai mercati, basando l’intervento sulla creazione di sistemi agroindustriali che costituiscano il punto di riferimento fra i sistemi produttivi ei circuiti di commercializzazione e distribuzione dei prodotti. Il Piano di Sviluppo endogeno intende attuare tenendo come modello di sviluppo la strategia dei distretti industriali che tanto esito hanno avuto in Italia negli ultimi decenni.

Interventi

Studio di fattibilità e Piano di Sviluppo:
• Impianti per la trasformazione di olio di soia;
• Impianti per la trasformazione del latte di vacca e bufala;
• Impianti di lavorazione dei prodotti di scarto dei macelli;
• Impianti di lavorazione e confezionamento di frutta e verdura;
• Mercato all’ingrosso di frutta e verdura;
• Opere di mitigazione degli impianti di lavorazione del cotone.